Accettare i Nostri Limiti | Carla Parola Official website Accettare i Nostri Limiti – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Accettare i Nostri Limiti

 

Cerchiamo in Noi la Serenità, la Tranquillità, la Pace, la Coerenza, e così facendo troveremo la Consapevolezza.
È Questa una Parola Meravigliosa, che si riferisce ad una Vibrazione Potente, propria di un’Energia limpida, splendida, che ORA sta invadendo la Terra e sarà sempre più forte e determinata, ma soprattutto sempre più presente.
La Consapevolezza sarà Ogni Giorno di più nei Nostri Pensieri, nei Nostri Gesti, nella Nostra Vita.
Essere consapevoli di Chi Siamo, del Percorso che stiamo facendo, degli Scopi che vogliamo raggiungere, del Perché siamo su Questa Terra, del Perché ci attiriamo Certe Situazioni invece che Altre: sono queste le Cose di cui dobbiamo divenire consapevoli.
Quando però arriviamo ad avere Consapevolezza dei Nostri Limiti allora lo Scenario Cambia.
In Genere facciamo Fatica ad accettare i Nostri Limiti, e così cerchiamo di non considerarli o di sminuirli, arrivando persino a mistificarli a Noi Stessi.
Avere Consapevolezza dei Propri Limiti è un Traguardo Meraviglioso: significa accettare di Noi Stessi Tutto, compresi i Limiti.
Non c’è Nessuna Persona al Mondo che non abbia dei Limiti.
Chiariamo però che cosa sono, come dobbiamo intendere questi Limiti.
I Limiti ci vengono dalla Nostra Energia, la quale ci conferisce Facoltà meravigliose e Handicaps altrettanto meravigliosi.
L’Handicap – o Limite – non deve essere vissuto come una Sconfitta o come qualcosa da nascondere, ma va capito, accettato e amato.
Ci sono Limiti che dobbiamo cercare di superare, e in tal Caso è la Vita stessa a segnalarci come fare, mettendoci in Circostanze ove saremo costretti, per avere un Risultato Positivo, a superare quei Limiti (o quelli che Noi consideriamo tali).
Sarà allora che scopriremo in Noi delle Risorse fino a quel Momento Insospettate.
Quando però la Vita non ci impone di superare i Nostri Limiti, allora dobbiamo accettarli, amarli ed esserne grati.
Se per Esempio non sono una Persona coraggiosa e non mi sento di “battermi”, non mi attirerò Circostanze in cui dovrò farlo, perché il Mio Limite mi impedirebbe di far Fronte a quel Tipo di Situazione.
Diverso è il Caso in cui è la Vita a spingermi a superare il Mio Limite.
Allora però sarà Sempre la Vita ad offrirmi la Situazione e a fornirmi i Mezzi per “battermi” allo Scopo di vincere il Mio Limite e di superarlo.
Essere consapevoli dei Propri Limiti ci porta ad amare di più Noi Stessi, ad accettarci di più.
Dobbiamo vederci come Esseri Imperfetti nella Nostra Perfezione.
Come Esseri Divini, come Parte del Divino Noi siamo Perfetti, e anche il Limite – l’Imperfezione -fa Parte della Perfezione di Dio perché tutto è Dio, Dio è il Tutto e anche i Limiti e le Imperfezioni sono Dio.
Accettiamo dentro di Noi questo Concetto, facciamolo Nostro, viviamolo costantemente con Consapevolezza, senza mistificarci, senza cercare di essere Ciò che Non Siamo, senza sforzarci di apparire ciò che non siamo.
Accettiamoci così come siamo.
La Consapevolezza del Nostro Limite sarà la Nostra Ricchezza.
La Consapevolezza del Nostro Limite ci porterà ad amarci ancora di più, a volerci più bene, a non colpevolizzarci e a vivere la Personalità che rileva quel Limite come Qualcosa di Relativo.
La Nostra Energia non ha Limiti perché è Divina, e in quanto tale priva di Limiti; è la Nostra Personalità ad avere dei Limiti, e proprio per questo deve Essere Vissuta in Modo Relativo.
Dobbiamo cercare di prenderne le Distanze per non farci coinvolgere in Modi di Vivere e di Essere che non sono consoni alla Divinità che è in Noi.
Lasciamoci fluire nella Vita con Consapevolezza, Serenità, Gioia, Abbandono, Coerenza, e amiamoci veramente così come siamo.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »