Aderire al divino | Carla Parola Official website Aderire al divino – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Aderire al divino

 

Parliamo Oggi della Difficoltà che quasi Tutti gli Esseri Umani hanno di aderire al Divino in Modo continuativo, coerente, consapevole e determinato.
È un Argomento molto Importante in Questa Fase di Cambiamento della Vibrazione.
Bisogna sempre tener Presente che l’aver percepito una Vibrazione Nuova, sentendo in Sé il Cambiamento, non porta automaticamente il Cambiamento a radicarsi in Noi, poiché il Cambio, la Variazione, l’accedere a Modalità Nuove di Energia e di Vita ha Bisogno comunque e sempre di Conferme.
L’Energia non è mai paga di ciò che pensa la Mente, anzi molto spesso è in Contrasto con Essa.
L’Energia ha Bisogno di Risposte che siano consapevoli, coerenti, pertinenti a ciò che ha richiesto.
Quando ci troviamo a gestire un Evento dobbiamo avere Somma Cura nel gestirlo in Modo “Divino”, con la Nostra Parte Superiore attivata, capendo che quell’Evento ha Valenza solo in Base alla Vibrazione che in quel Momento stiamo emettendo.
Questa Modalità di Vita è faticosa per l’Essere Umano.
Anche se dovrebbe essere naturale, in quanto l’Essere Umano è Divino, è Parte del Divino, è permeato dal Divino, e come tale dovrebbe essere Istintivo Agire sempre in Modo Divino, purtroppo la Vibrazione che finora ha permeato la Terra, così intrisa di Terrenità e di Dualità, ha fatto sì che di fronte ad Ogni Evento l’Individuo dovesse scegliere se agire in Modo Terreno o in Modo Divino, Cosmico.
Anche la Modalità Terrena è una Modalità Divina (dal Momento che il Divino è Tutto), tuttavia Essa ha una Frequenza che attiene più alla Terra e quindi è chiaramente intrisa di Tutte le Vibrazioni Terrene che molto spesso si traducono in Condizionamenti che allontanano l’Essere Umano dal Suo Vero Sé, dall’Istinto, facendo di Lui un Individuo che opera, agisce, si muove non più su Base Divina ma su Base Terrena, condizionato da tutto quello che la Terrenità gli offre.
La Nuova Vibrazione, la Nuova Energia che sta permeando gran Parte dell’Umanità, per potersi radicare in Modo Definitivo nell’Essere Umano, ha Bisogno di Coerenza, Determinazione e Consapevolezza.
La Coerenza deve essere Massima ed il Controllo sui Propri Pensieri e le Proprie Azioni Continuo, perché in questa Fase l’oscillare fra la Modalità Terrena e quella Cosmica porta l’Energia a confondersi e ad attorcigliarsi su Se Stessa, in quanto la Parte dell’Energia che aderisce al Nuovo Paradigma – pur essendo forte – quando viene “insultata” dalla Vibrazione Terrena Incoerente si ritira, lasciando l’Essere Umano senza Protezione.
Essere ambivalenti in Questo Momento è molto pericoloso, perché l’Energia non vuole Insulti e Cedimenti.
Una Volta capito che il Nuovo Paradigma è giusto per Noi, siamo in Grado di sentirlo, di percepirlo, ed Esso si insinua con nuovi Pensieri, nuovi Ragionamenti, nuovi Giudizi sugli Eventi e sulle Persone; noi dobbiamo allora mantenere stabile questa Nuova Modalità, evitando di offuscarla.
Dobbiamo sempre e comunque privilegiarla nel Nostro Modo di fare.
Mai come in Questo Momento tutto ciò che passa dalla Mente all’Energia in Forme “astratte” si ripercuote subito, immediatamente nel Fisico.
Il Fisico non può avere Stabilità se la Nostra Coerenza non è totale.
I Nostri Disturbi Fisici andrebbero prima analizzati alla luce di Questa Incoerenza, alla luce delle Risposte che diamo alle Richieste della Nostra Energia.
L’Obiettivo che dobbiamo porci è proprio quello di essere coerenti e vivere il Divino Costantemente, in Modo consapevole, responsabile e soprattutto determinato: non dobbiamo usare Scorciatoie, non dobbiamo fare i “Furbi”, non dobbiamo pensare che sbagliando Oggi possiamo fare Meglio Domani, perché anche se da Parte dell’Energia lo scusarci è ammesso, il Danno rimane.
L’Energia si ripercuote sul Fisico poiché, pur non giudicando le Nostre “Sciocchezze”, si trova ad assorbire una Vibrazione che non corrisponde a quella che aveva richiesto, quindi una Vibrazione che non è coerente con la Nostra Parte Divina.
L’Energia non giudica, non punisce ma rimane “offesa”, debilitata, e ciò si ripercuote sul Fisico.
Cerchiamo di tenere Presente tutto questo per mettere, ORA, la Coerenza al Primo Posto nel Nostro Modo di Vivere.
Se abbiamo fatto la “Scelta” di aderire al Nuovo Paradigma, se lo sentiamo Nostro, appropriamocene in Modo veloce, definitivo, stabile, non rimandando a Domani ciò che possiamo fare Oggi, ORA.
Questo sarà possibile dando le Giuste Risposte, agendo quindi sempre in Modo Divino.

I commenti sono chiusi .

© 2019 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »