Ascoltiamoci con Amore | Carla Parola Official website Ascoltiamoci con Amore – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Ascoltiamoci con Amore

 

Cerchiamo di ascoltare Noi Stessi con Grande Amore.
Sembra un’Affermazione scontata, ma si tratta di Qualcosa che si verifica Molto di rado.
In Genere quando ci ascoltiamo Dentro e vogliamo capirci entra prepotentemente in Gioco la Personalità, che Non ci fa vedere Noi Stessi come siamo realmente, ma come vorremmo essere.
Il Nostro “Voler Essere” quasi sempre corrisponde a Qualcosa che possa suscitare l’Accettazione e l’Ammirazione da Parte degli Altri, mentre invece dovremmo ascoltarci con Amore Incondizionato.
E in tal Senso dovremmo soprattutto provare una Grandissima Compassione per quello che di Noi Non ci piace, che giudichiamo Deficitario.
Dovremmo con Grandissimo Amore prenderci per Mano come si fa con i Bimbi Piccoli, e confortarci per Quei Lati del Nostro Essere che non ci soddisfano pienamente e che a Volte ci fanno soffrire.
Lo ripeto: l’analizzare ed ascoltare Noi Stessi con Amore sembra scontato, ma così non è.
È necessaria però una Precisazione: che cos’è realmente l’Amore per Noi Stessi?
L’Amore per Noi Stessi è anche conoscere, Essere in Grado di vivere il Dolore, fare delle Scelte che possono essere Impopolari, che a Volte ci pesano, ci lacerano Dentro.
Quando però sentiamo che Queste Scelte sono Giuste per Noi, dobbiamo affrontarle, poiché è Proprio Questo l’Amore per Noi.
Non dobbiamo rimandare, ignorare o mettere il Silenziatore a Ciò che sentiamo Giusto per Noi.
Quando ci vogliamo veramente Bene, tutto quello che decidiamo di fare ha Successo, perché l’affrontare Quella Situazione o quel Tema è un’Esigenza della Nostra Energia.
L’Energia, nel porgerci la Situazione, ci porge anche la Soluzione.
Molto spesso purtroppo Non è Quella che vorremmo Noi o che si aspettano gli Altri, quella omologata dalla Società; a Volte può anche essere una Scelta dolorosa, pesante, complessa.
Se però viene fatta con Amore verso Noi Stessi, avrà comunque Successo, nel Senso che ci porterà ad una Conoscenza di Noi e ad un’Armonia che prima non avevamo.
Spesso si discute a Proposito del Timore di far Male agli Altri a Causa delle Nostre Scelte: Paura di Essere Egoisti, di calpestare i Diritti che pensiamo gli Altri abbiano su di Noi.
Non è però così.
Noi facciamo del Male soltanto quando abbiamo l’Intenzione di farlo, quando le Nostre Scelte sono Deliberatamente contro una Persona o una Situazione.
Se Non agiamo Contro Altri, ma per un’Esigenza Nostra, Non causeremo Dolore, ma semplicemente Esperienze.
Se l’Esperienza è dolorosa, servirà all’Altro per capirsi, per emettere la Forza di affrontare la Situazione.
Voglio aggiungere ancora una Riflessione: Molte Volte Noi abbiamo la Presunzione di sapere ciò che è giusto o sbagliato per gli Altri, e quindi decidiamo sulla Base della Nostra Valutazione.
Sono però Alibi stupidi e arroganti, perché non possiamo sapere se l’Altra Persona ha o non ha la Forza per affrontare Quella Situazione nel Modo ritenuto valido da Noi, Non possiamo sapere che Cosa è Bene o Male per l’Altro.
Dobbiamo quindi decidere esclusivamente in Relazione a quello che sentiamo giusto o sbagliato per Noi.
Tutto il resto si sistema.
Quando pensiamo di fare del Male senza averne l’Intenzione, temiamo – nella Nostra Presunzione – di dare all’Altro un Dolore Troppo Grande.
Non sempre però questo corrisponde alla Realtà: per l’Altro potrebbe persino essere una Grande Liberazione.
Nel dare una Possibilità di “Dolore”, Noi diamo anche la Possibilità di tirar fuori la Forza Interiore, di capirsi meglio, di superare Eventi che altrimenti si trascinerebbero.
Si torna sempre su Questo Argomento perché ci sono Vite sprecate, Vite che vanno Avanti in Attesa di Decisioni, di Prese di Coscienza, e questo è estremante pericoloso.
L’Individuo che Non sceglie sulla Base di ciò che sente, ma si frena nell’Agire per Paura di danneggiare gli Altri, non solo fa un Danno a Se Stesso ma anche agli Altri.
Quando un Individuo si danneggia coscientemente in Questo Modo, Tutte le Sue Situazioni vengono danneggiate.
Si tratta allora di una Vita Non vissuta ma trascinata, perché la Zavorra della Decisione Non presa rimane sempre a pesare sul Vissuto.
Il Consiglio che voglio darvi è dunque Quello di Non ascoltare Nessuno, di Non confrontarvi con gli Altri nel Momento delle Scelte importanti della Vostra Vita.
Se gli Altri vogliono consigliarvi o intromettersi bisogna ascoltarli “con un Orecchio Solo”, rimanendo completamente concentrati su Noi Stessi, così da capire quello che è giusto fare.
Tutti siamo in grado di sentire profondamente ciò che è Giusto per Noi.
Non facciamoci il Torto di inquinare il Nostro Sentire Interiore limpido e pulito con dei Pretesti inutili, pensando che siano gli Altri a frenarci o che possiamo deludere le loro Aspettative.
Siamo Noi che dobbiamo avere Aspettative su Noi Stessi e decidere per Noi in Piena Libertà.

I commenti sono chiusi .

© 2019 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »