Danza delle Cellule – meditazione | Carla Parola Official website Danza delle Cellule – meditazione – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Danza delle Cellule – meditazione

 

Rilassiamoci profondamente concentrandoci sul Nostro Respiro.
Dobbiamo sentire i Muscoli che si allentano e la Testa sgombra dai Pensieri.
Visualizziamo il Nostro Corpo come se fosse all’Esterno di Noi: una Proiezione materiale di Noi Stessi.
Questo Corpo è formato da miliardi di Cellule che stanno vibrando: Ognuna svolge il Proprio Compito, Momento per Momento, vibrando.
Il Movimento delle Cellule è il Movimento dell’Universo.
Le Nostre Cellule – e quindi Noi – sono/siamo Parte dell’Universo, di cui osserviamo e percepiamo una Vibrazione molto, molto, molto armonica.
È una Danza.
Le Nostre Cellule stanno danzando.
Questo ci porta una Grande Leggerezza.
Siamo rilassati, non abbiamo Pensieri e danziamo nell’Universo.
Questa Danza ci affascina e ci coinvolge perché Stiamo Bene, ci sentiamo Bene.
Non riusciamo a distinguere le Diverse Cellule: non riusciamo a capire quale sia la Cellula del Cuore, del Fegato, della Pelle…
È un tutt’Uno: le Cellule danzanti si scambiano Una con l’Altra.
Chi dirige questa Danza?
Come mai è una Danza armonica e non Disarmonica?
Come può ogni Singola Cellula sapere ciò che deve fare, qual è il Suo Compito e come portarlo Avanti al Meglio?
Perché riceve Informazioni.
Perché l’Acqua del Nostro Corpo e il DNA forniscono alle Cellule delle Informazioni ed Esse si adeguano: non discutono, non si impuntano ma si adeguano.
Osservando questa Danza noi ritorniamo Bambini: è come un Girotondo, un Movimento gioioso, luminoso che coinvolge tutto il Nostro Essere.
Siamo come i bambini che scoprono la Bellezza del Gioco.
Per quale Ragione quando viviamo in uno Stato vigile, attento, concreto non riusciamo a percepire questo Senso di Leggerezza?
Come mai ci sembra – a Volte – che il Nostro Corpo sia Contro di Noi?
Per quale Motivo talvolta avvertiamo delle Ostilità nei Nostri Organi, nei Nostri Muscoli, mentre invece ORA avvertiamo soltanto Leggerezza?
Perché nel Nostro vivere concreto, quotidiano noi ci dimentichiamo di essere Parte dell’Universo, ci dimentichiamo delle Informazioni che sono all’Interno del Nostro Essere e forniamo alle Nostre Cellule Altre Informazioni: quelle suggerite dalla Nostra Mente.
Non sempre però si tratta delle Informazioni Giuste: spesso forniamo Informazioni intrise di Ansia, di Paura, di Agitazione, e quindi la Danza si interrompe, diventa caotica, le Cellule si scontrano e non si armonizzano più.
Tutto ciò perché l’Ansia – e soprattutto la Paura – creano Scompiglio, portano il Caos.
Intanto continuiamo ad osservare questa Danza e, con la Mente Vigile, ne entriamo a far Parte: creiamo una Simbiosi fra Noi – coscienti del Nostro Corpo – e la Rappresentazione di Cellule danzanti che abbiamo visualizzato.
Diventiamo Uno con Esse.
È uno Stato di Benessere che si mantiene finché la Mente non ricomincia a pensare.
È uno Stato di Quiete fino a quando riusciamo a mantenere la Mente Silenziosa.
La Mente però vuole partecipare a Questo Evento, non vuole rimanerne esclusa.
È allora che dobbiamo guidarla verso Pensieri Positivi, rendendola partecipe di questa Armonia e pregandola affinché non dimentichi ciò che sta provando ORA: Pace e Tranquillità.
Ricordiamo anche alla Nostra Mente che la Pace e la Tranquillità sono molto facili da ottenere in questo Stato di Rilassamento, ma è altrettanto facile perderle quando l’Ansia e la Paura si impossessano dei Nostri Pensieri.
Chiediamo alla Nostra Mente di non dimenticare questo Stato di Leggerezza e Armonia e di dirigersi sempre verso Pensieri Positivi.
Sigilliamo ORA in Noi Stessi questo Stato di Benessere.
Lo abbiamo creato Noi, con Semplicità, con Tranquillità.
Non c’è Nessuna Tecnica, Nessun Trucco: Noi siamo in Grado di donare a Noi Stessi la Serenità.
Le Nostre Cellule vogliono danzare in Modo Armonioso, vogliono essere Libere di compiere il Loro Dovere nel Miglior Modo possibile.
Amiamole per Questo.
Amando le Nostre cellule e il Nostro Corpo Noi amiamo Noi Stessi.
Ci rendiamo partecipi della Vita come Qualcosa di Meraviglioso: un Corpo che funziona perché ha le Giuste Informazioni, una Massa di Cellule che danzano per farci star bene, per permetterci di esistere su questa Terra.
La Vita è un Privilegio e va vissuta con Sacralità, dando il Meglio di Noi Stessi.
ORA suona un Campanellino come quello che a Suola indica la Fine della Ricreazione e tutte le Cellule sono nuovamente nel Nostro Corpo.
Noi siamo rientrati in Noi Stessi, ma quelle Cellule hanno danzato, gioito, si sono ricaricate e Noi siamo riusciti a rimanere sereni, tranquilli, leggeri, armoniosi ad osservarle.
ORA siamo nuovamente in Noi con il Nostro Corpo Materiale fatto di Cellule, ma più consapevoli di prima, e ci ripromettiamo di rispettare il Nostro Corpo, di amarlo, di non colpirlo con Pensieri Negativi, soprattutto con l’Ansia e la Paura, Due Vibrazioni che provocano Danni Incredibili.
Ringraziamo quindi la Vita che è in Noi e promettiamo di Vivere onorandoLa.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »