Karma | Carla Parola Official website Karma – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Karma

Bisogna chiarire molto bene il Concetto di Karma, poiché il Modo in cui lo intendete voi è abbastanza fuorviante. Dire che ci sono state Vite precedenti, come ho già detto, è un’Assurdità totale. Non ci sono Vite precedenti perché l’Energia è senza Tempo. Naturalmente non c’è la precedente e non ci sarà la successiva: c’è la VITA, che si svolge su Livelli diversi, su Frequenze diverse e diverse Dimensioni. Avere un Karma quindi che cosa significa? Vuol dire che l’Energia, i nostri Atomi, il nostro DNA (non visto al Microscopio, non analizzato in Modo terreno, ma “visto” a Livello dell’Energia, per mezzo di Apparecchiature che ancora non avete) ha un’Impronta che può avere delle Carenze oppure un Surplus di “Qualcosa”. Mi spiego: nel DNA che riguarda il Soma, il Fisico, ci può essere un Gene che vi fornisce certe Caratteristiche fisiche o certe Predisposizioni sia fisiche che attitudinali. Il DNA visto dal Punto di vista della Frequenza energetica segnala qual è la Caratteristica della vostra Vita: questo è il Karma. Voi avete, ad Esempio, necessità di subire un Evento o di farlo subire, come potrebbe essere un Trauma, il Successo o qualunque altra Esperienza. Ciò è insito nel DNA, ma come ripeto dal Punto di vista della Frequenza energetica. Noi pensiamo che, per Necessità karmiche, una Persona debba inevitabilmente compiere un’Azione verso di noi, ma dobbiamo tener presente che anche noi abbiamo la stessa Esigenza karmica di ricevere quell’Azione per poter emettere una determinata Vibrazione. Se poi ipotizziamo che la Persona che agisce verso di noi sia la stessa che in Vite “precedenti” (nuovamente ribadiamo che il Temine precedente non ha senso, ma si dovrebbe semmai parlare di Vite parallele) ci ha fatto del Male o a cui noi abbiamo fatto del Male, ci avviciniamo alla Realtà, ma non completamente. Quando parliamo di Reincarnazione non possiamo sapere quale dei nostri Atomi si è reincarnato, quale parte del DNA energetico prende Possesso di un nuovo Corpo. È una Situazione complicatissima, che non può essere compresa perché l’Energia non è stata ancora spiegata. La Forza vitale, Dio, ha permesso che questa Interpretazione del karma andasse avanti nei Secoli, nei Millenni, proprio per farvi capire che si è parte di un Tutto e che Tutto ha un Significato, anche quello che a volte non si comprende. Quindi io posso non capire perché mi sta accadendo un Dato evento, ma se lo riferisco al Karma esso ha un Significato. Fino ad ORA si poteva parlare di Vite precedenti e successive, ma ORA, alla Luce della Fisica quantistica, questo non è più possibile. Avendo accertato che l’Energia non ha Tempo né Spazio, ma che i suoi Parametri di Valutazione sono solo le Frequenze, le Vibrazioni, le Dimensioni, bisogna ragionare in altri Termini. Siamo in un Momento di Passaggio in cui i Termini del nuovo Ragionamento non ci sono ancora chiari perché la Scienza è ferma dinanzi a questi Temi. Essa ha come Obiettivo di arrivare a spiegare tutto ciò, ma non è ancora in grado di farlo. Per questo non si può parlare di Vite precedenti e non possiamo ancora capire il Senso vero della Reincarnazione. Dobbiamo solo limitarci a capire che quello che la Vita ci porge è naturale per noi, soprattutto quando gli Eventi sono grandi e non sono Frutto di una nostra Ricerca. Se andiamo a ricercare gli Eventi, noi immettiamo in essi il Protagonismo, ma quando è la Vita a porgerci Eventi che non aspettavamo, che non abbiamo suscitato e che ci colgono impreparati, allora dobbiamo accettarli perché sono indirizzati a noi. Li abbiamo comunque attirati in quanto dobbiamo, proprio attraverso tali Eventi, colmare i Deficit o i Surplus del nostro DNA energetico.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »