La Vita come Preghiera continua | Carla Parola Official website La Vita come Preghiera continua – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

La Vita come Preghiera continua

 

La Nostra Vita dovrebbe essere una Preghiera Continua, non intendendo con ciò una Formula ma uno Stato Mentale, uno Stato d’Animo, un riconoscere che la Vita è meravigliosa e che siamo qui per imparare.
Dalla Mattina alla Sera il Nostro Stato d’Animo dovrebbe essere di Ringraziamento alla Vita per ciò che ci sta capitando.
Dovremmo renderci Conto che anche nelle Difficoltà la Vita ci è sempre accanto e ci fornisce i Mezzi affinché queste Difficoltà non siano insormontabili, ma siano affrontate e risolte.
Il Nostro Stato d’Animo deve essere quello di chi non ragiona con l’Apparenza, di chi non cerca di Apparire agli Occhi Altrui in un Certo Modo, di chi non pensa che Certi Risultati raggiunti possano meglio influenzare gli Altri o farci sentire orgogliosi di aver ottenuto Qualcosa.
Il Nostro Stato d’Animo dovrebbe essere di Umiltà Profonda perché siamo al Servizio della Vita.
Non serve la Formula, la Regola, ma semplicemente una Tensione continuativa, costante, partecipe da parte del Nostro Pensiero, il quale sa che Ogni Momento deve essere di Riflessione, in quanto Ogni Momento –QUI e ORA – “Io sono nel Posto in cui la Vita ha permesso che Io sia”.
Se sono QUI e non sono Altrove, se la Vita mi permette di fare Questo e non Altro è perché attraverso ciò io posso imparare Qualcosa.
Una Volta instaurato dentro di Noi questo Meccanismo, la Vita diviene lineare, poiché non si verifica più un accavallarsi di Progetti, Aspettative, Pensieri o Recriminazioni su Eventi Passati, ma si è semplicemente presenti, sempre QUI ed ORA, con la Consapevolezza dell’Attimo che la Vita permette che venga vissuto.
Se voglio accedere a Tecniche come lo Yoga o la Meditazione, se voglio astrarmi dal Quotidiano, devo far rientrare questo nell’Ambito dell’Aiuto che vado cercando e che la Vita mi sta porgendo, ricordandomi che tutto ciò che viene dall’Esterno deve servire a conoscermi meglio.
Conoscendomi meglio io arrivo ad una Conclusione Sola:
sono una Parte della Vita, sono manovrato dalla Parte Superiore della Vita che è in Me, che è una Parte di Me, ed è a questa Parte che devo abbandonarmi.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »