Noi Parte del Tutto | Carla Parola Official website Noi Parte del Tutto – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Noi Parte del Tutto

Questo è un Viaggio affascinante per entrare dentro di Noi, dentro il Nostro Essere, per capire come Noi siamo Parte del Tutto e come possiamo arrivare al Tutto.
Dentro di Noi non c’è il Vuoto: non c’è a Livello Fisico, perché Noi siamo gli Elementi, e non c’è a Livello Emotivo, perché Noi siamo un Insieme di Sensazioni, Emozioni, Percezioni.
Non c’è il Vuoto neppure a Livello Mentale, perché siamo attraversati costantemente da Pensieri.
Tutto questo crediamo che sia Nostro, pensiamo di “produrlo” Noi, ma è una Sensazione errata: non è Nostro, piuttosto fa Parte di Qualcosa che possiamo già definire Tutto.
Ciò che ci compone a Livello Materiale è un Insieme di Elementi che ci accomunano alla Natura, per cui noi siamo la Natura.
Le Emozioni, le Percezioni che abbiamo sono collettive, perché indotte da Altri Individui, da Eventi, da Sensazioni che Altri suscitano in Noi, da Reazioni che abbiamo davanti a determinate Situazioni.
I Pensieri non sono Nostri se non nella Misura in cui noi riusciamo a “prenderli” dal Tutto.
I Pensieri fanno parte del Tutto: il Tutto è veramente Materia Pensante.
Questi Pensieri hanno Diverse Frequenze, essendo fatti di Vibrazioni, e Noi li attiriamo secondo la Nostra Capacità di saperli gestire.
È difficile che un Pensiero filosofico o speculativo invada la Mente di una Persona Semplice in quanto non è necessario, non le serve, quindi per l’Economia della Natura – che è perfetta – questa Persona non lo attira.
A volte abbiamo Pensieri Fastidiosi, Noiosi, che ci turbano, che ci spingono in Direzioni Pericolose; pensiamo: “Guarda che cosa sto pensando…” e ci identifichiamo con quel Pensiero fino rovinarci la Vita.
Dobbiamo capire che il Meccanismo è sempre il Solito: noi abbiamo attirato quel Pensiero perché il Pensiero è parte del Tutto, ma nel Tutto c’era quel Pensiero ed anche il suo Contrario.
Perché ho attirato proprio Quel Pensiero?
Perché ORA mi lascio condizionare la Vita da quel Pensiero?
Perché sto diventando quel Pensiero?
Semplicemente perché in quel Momento io non avevo Amore per Me Stesso e, non amandomi, ho attirato il Pensiero “Negativo”, anche se accanto a quello c’era anche il Pensiero “Positivo”.
Essendo però scesa di Vibrazione, entrata in una Traiettoria di Pessimismo, di Paura, di Ansia, di poca Stima verso di Me, ho attirato il Pensiero Negativo.
Come posso neutralizzare tutto ciò?
Come posso tornare ad un Pensiero Positivo, a questa Capacità che è insita in Me di prendere solo la Parte Positiva del Tutto?
In un Modo Semplice: con l’Umiltà.
Sentendomi parte del Tutto.
Mettendo a tacere il mio Io, facendo Silenzio nella Mia Mente.
Cercando di amarmi, di accettarmi, e soprattutto ricordando sempre che sono una Creatura immersa in un Universo fatto di Amore.
Possiamo chiamarla Materia Oscura, Vuoto, Tutto… ma in ogni Caso la Vibrazione è quella dell’Amore.
È la Vibrazione della Positività, dell’Evoluzione, è la Vibrazione che porta avanti l’Universo, la Terra, noi, le Nostre Cellule.
Quando manca l’Amore la Cellula si ammala.
Non parlo di Amore in Senso Astratto, ma proprio della Vibrazione dell’Amore, della Frequenza dell’Amore.

Si è ora capito che le Malattie hanno soprattutto Origine Psichica: attraverso lo Stress, la Disistima nei Confronti di Noi Stessi, la Paura, l’Ansia, il Volere volere volere… arriviamo a stressare il Nostro Fisico e si manifesta la Malattia. La Malattia come Momento Evolutivo, come Presa di Coscienza di Noi, come Riflessione sul Nostro Essere.
Perché è importante andare Oltre Noi per arrivare al Tutto?
Perché quando abbiamo accettato di essere composti da Elementi, gli Stessi Elementi che costituiscono tutta la Natura, iniziamo a sentirci tutt’Uno con la Natura: non solo Io, ma Io e la Natura come parti del Tutto.
Quando accettiamo che le Nostre Sensazioni ed Emozioni sono in Relazione con gli Altri, sono spesso suggerite dagli Altri, sono destate dagli Altri, allora non sono esclusivamente Nostre: Nostra è la Gestione, ma la Sensazione, l’Emozione proviene dal Tutto. Abbiamo allora fatto un Altro Passo avanti e ci sentiamo ancora di più Parte del Tutto.
Quando accettiamo di non Essere gli Artefici dei Nostri Pensieri ma di avere la Capacità di attirarli, allora i Pensieri non sono Nostri perché li abbiamo formulati, ma semplicemente li abbiamo scelti, e quindi dobbiamo capire perché abbiamo scelto proprio quel Pensiero.
In una prima Fase, quando la Vibrazione è ancora “bassa”, quando la Conoscenza di Noi non è ancora portata in Profondità, possiamo pensare che questo Pensiero lo abbiamo attirato perché Frutto della Nostra Mente, Frutto del Nostro Desiderio di capire, di avere, di volere, ma quando alziamo la Vibrazione, quando abbiamo fatto il Percorso di Accettazione di Noi Stessi, di Amore verso di Noi, allora capiamo che, essendo Parte del Tutto, il Tutto interagisce con Noi amorevolmente, e quindi è il Tutto che porge quel Pensiero perché Dentro di Noi siamo riusciti a collegarci con il Tutto.
Siamo fatti di Vibrazioni, di Frequenze: ci sono le Frequenze a Livello Materiale, che tengono unito il Nostro Corpo; quelle Emotive, che sono a Livello dell’Anima, e le frequenze a Livello Spirituale che riguardano la Nostra Energia più Elevata.
Quando arriviamo ad attivare queste Ultime Energie, a percepirle, ad essere consapevoli che Siamo anche Spirito, Noi interagiamo ad Alto Livello con il Tutto, e perciò le Nostre Esigenze non arrivano più dalla Parte Materiale o Emotiva di Noi, ma arrivano dalla Parte Energetica, la Parte che sa che Compito dell’Essere Umano è l’Evoluzione, è quello di trovare un’Armonia dentro di Sé.
Allora cerchiamo di accedere a queste Alte Frequenze che non sono Patrimonio di Pochi, ma di Tutti.
L’Essere Umano è un Essere Divino: Dentro l’Essere Umano ci sono i Codici Divini, nel DNA di Ciascuno di Noi c’è la Parte Divina.
Bisogna fare uno Sforzo per non attribuire al Divino le Caratteristiche date dalle Varie Religioni, ma semplicemente per vedere il Divino come la Parte Spirituale, come Spirito, come l’Energia che anima l’Universo alla Frequenza più Alta che ci è dato di comprendere, essendo Noi Individui che comunque vivono in un Mondo materiale composto di 3-4 Dimensioni.
Superare questo Concetto di Noi ci porta a dilatarci nell’Universo, a capire che le Forze Universali ci attraversano, ci permeano; quando abbiamo accettato questo Siamo lieti di farci condizionare dalle Forze dell’Universo, perché non è il Condizionamento Stupido di chi vuole il Potere, ma un Condizionamento d’Amore, di chi vuole che l’Umanità si salvi, di chi vuole veramente che l’Umanità arrivi alla Consapevolezza di essere Parte di questo Tutto, di esserne una Parte Importante, una Parte che non può fallire il Compito della Salvezza.

L’Universo, il Tutto è lì: Ogni Volta che abbiamo un Pensiero Negativo o un Dubbio, quando abbiamo Paura ricordiamoci che Tutto questo è limitato ad una Parte di Noi.
Superiamo Tutto ciò sentendoci Parte di un Tutto e chiedendo al Tutto l’Aiuto.

Chiedere aiuto a Dio vuol dire chiederlo alla Parte più Alta che è Dentro di Noi, quindi chiediamo: attìvati, lasciati permeare, condizionare dal Tutto, non opporre Resistenza.

Dobbiamo sentirci fluidi, veramente in Balia del Tutto.
È un Modo diverso di vivere, è un Paradigma Nuovo che in questo Momento sta emergendo sulla Terra.
C’è sempre stato, però è stato Patrimonio di Pochi, mentre ORA è Patrimonio di Tanti.
Lavoriamo Tutti perché sia Patrimonio di Tutti.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »