Per l’Italia e Oltre – meditazione | Carla Parola Official website Per l’Italia e Oltre – meditazione – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Per l’Italia e Oltre – meditazione

Cercare di mandare Luce ad una Popolazione vuol dire anche mandare Luce a Tutto il Territorio che questa Popolazione occupa.
Oggi cerchiamo di fare una Riflessione sul Momento che stiamo attraversando in Italia, che è lo stesso in tutto il Mondo.
Quello che stiamo vivendo è un Cambio di Paradigma, un Cambio di Mentalità, di Modalità di Vita, a cui Nessuno può sfuggire.
Si può cercare di avere le Solite Idee, di difendere i Privilegi, di lamentarsi, ma tutto ciò è destinato a sparire perché nel Nuovo Paradigma è Tutto diverso: il Vecchio non c’è più o, per meglio dire, del Vecchio rimangono Soltanto le Situazioni che sono sane, giuste, che possono permettere all’Essere Umano di vivere una Vita serena.
La Misura di come il Vecchio Paradigma sia sbagliato è data proprio dall’Infelicità del Genere Umano.
Se noi analizziamo bene il Vecchio Paradigma vediamo che le Persone e i Gruppi, le Popolazioni che stanno Meglio sono quelle che hanno già aderito ad un Nuovo Modo di vivere e di ragionare.
Concentriamoci e cerchiamo di mandare Luce in Sequenza: a Noi, al Popolo, all’Italia e da qui all’Europa e al Mondo.
Quando si fanno queste Visualizzazioni non ci sono Confini, perché non le facciamo tanto con la Mente quanto mettendo in Moto l’Energia.
L’Energia è Universale, per cui ciò che muoviamo qui si ripercuote nell’Universo e dall’Universo ci ritorna.
È un Meccanismo che dobbiamo capire: nel Momento in cui io elevo la Mia Vibrazione, sono permeato da Vibrazioni più elevate che sono nell’Universo.
Noi diciamo di mandare Luce, ma in Effetti così facendo anche Noi riceviamo Luce.
La Forma dell’Italia è lo Stivale: visualizziamola come Entità Geografica.
ORA la visualizziamo come uno Stivale, una Scarpa, uno Stivale lezioso, allegro come quello che usano le Ballerine del can-can: un’Immagine allegrissima.
Uno Stivale che ha i Lacci davanti, che è colorato, uno Stivale che si presta benissimo alla Danza di queste Ballerine.
Perché viene suggerita l’Immagine della Danza? Perché dobbiamo vedere l’Italia in Movimento, pronta a “sgambettare”, pronta a gioire perché la Sofferenza ha portato a Riflessioni che sono state suscitate dal Dolore sulla Pelle di Ognuno di Noi, ma si tratta di Riflessioni che sono indotte anche dall’Evoluzione che sta cambiando il Paradigma, costringendoci ORA attraverso le Crisi a rivedere i Nostri Modi di vivere.
Abbiamo davanti questo Stivale, questa Allegria, questa voglia di muoverci, di fare.
Nella Danza c’è Puro Divertimento, Gioia, e sembrerebbe che non ci sia Riflessione, ma non è così, perché questo bellissimo can-can ha richiesto Ore di Lavoro, Ore ed Ore di Prove, provocando Dolore alle Articolazioni, a volte Slogature; non sempre riesce perfettamente, ma nel Momento dell’Esibizione tutto è perfetto.
Questa è l’Immagine che dobbiamo avere del Nostro Paese: un Paese che è Stretto da Lacci, stretto e costretto da Modi di vivere e pensare che negli Anni si sono deteriorati e che però ORA ha deciso di Ballare il can-can.
Si può fare Molto Umorismo su questo, perché tutti ci sentiamo un po’ in Ballo in questi Momenti.
Quando però vi esorto alla Vibrazione della Gioia, dell’Allegra, non lo faccio perché venga meno la Riflessione o la Logica; dico semplicemente che la Riflessione e la Logica non devono escludere l’Allegria, non devono escludere la Voglia di Muoversi, di Fare.
In tutto questo però va eliminata la Voglia di Polemizzare.
La Polemica ferma il Ballo.
Noi vediamo due Ballerine con i Loro Stivali allacciati, Una davanti all’Altra, che iniziano a discutere.
Ad un certo Punto si ferma il Ballo e poi si ferma la Musica, in quanto i Toni sono sempre più alti perché c’è la Necessità di farsi ascoltare dall’Altra e soprattutto c’è Necessità di sopraffare l’Altra.
Rimettiamoci in Ballo, anche in Senso Metaforico: ballando, Ognuno di Noi è “Tirato in Ballo”.
Può essere gradevole, gioioso osservare lo Spettacolo, ma la Gioia Vera si prova nel Ballo.
Rimettiamo quindi Ognuno nella Condizione di agire, di fare, non aspettiamoci da Nessuno la Soluzione dei Problemi.
Ci stiamo confrontando affinché questa Italia dia Sostegno alla Parte Migliore del Paese, alla Parte che vuole Giustizia, che capisce, deve capire che non può essere slegata dai propri Abitanti.
Dobbiamo rispettare l’Italia come Terra, come Suolo, per tutto ciò che ha di Meraviglioso, per tutto ciò che la Natura ha immesso in questa Magnifica Terra, e nel rispettarla dobbiamo rispettare Noi Stessi, non dobbiamo subire Soprusi, non dobbiamo giustificare Comportamenti che sono contrari al Modo di vivere sano, giusto, logico che la Vita vuole.
La Vita non vuole farci soffrire, la Natura non ha tutte le Sovrastrutture che Noi abbiamo creato.
ORA può sembrare difficile uscire da queste Sovrastrutture, ma la Vita ci aiuta, il Nuovo Paradigma è una Forza Dirompente, rende sempre più consapevoli gli Esseri Umani ed un Numero sempre Maggiore di Esseri Umani.
Slacciamo i Lacci agli Stivali, togliamoli: siamo liberi, Cittadini dell’Universo, siamo permeati da Forze Universali, il Nostro Ballo è ORA veramente libero, non costretto.
Gli Stivali sono lì, hanno una bella Forma, ma non ci servono più perché abbiamo imparato a ballare anche senza Stivali.
Questo è un Passaggio molto importante della Nostra Evoluzione e della Nostra Consapevolezza: capire che non dobbiamo agire bene perché le Leggi e le Regole lo impongono, ma dobbiamo agire Bene perché Siamo Noi che sentiamo giusto agire Bene.
Dobbiamo essere liberi dentro perché aderenti all’Universo.
Non dobbiamo aspettarci dagli Altri la Soluzione dei Nostri Problemi: dobbiamo vivere in Libertà.
Libertà che sia rispettosa dei Limiti dell’Altro, che non scavalchi il Prossimo, che non approfitti degli Altri.
In questo Senso di Libertà ci sia anche il Rifiuto per tutto ciò che viene imposto e che non è giusto né sano, che non lascia andare avanti.
Chiudiamo questa Immagine con l’Italia nuovamente visualizzata in Forma Geografica, e tutti gli Italiani sopra che danzano, che si muovono, alzano le Braccia, si sorridono e se si scontrano continuano a sorridersi perché non è uno Scontro intenzionale.
Da questa Italia sale una Gran Voglia di Star Bene, in Armonia.
Questa è l’Immagine che dobbiamo mantenere Dentro di Noi: un Popolo Festoso che attraverso la Consapevolezza acquisita di Essere Parte dell’Universo porta Coscienza alla Nazione tutta.
Un Popolo consapevole attira Governanti consapevoli.
Un Popolo consapevole sa farsi ascoltare.
Un Popolo consapevole porta tutta l’Umanità alla Serenità, perché è una Forza che si propaga.
Rimaniamo con questa Immagine di Gioia, di Consapevolezza, di Allegria e non mettiamo in questa Immagine i Dubbi, le Paure, le Ansie; non diciamo “è Difficile, ci vorrà Molto Tempo, non c’è Nessuno in Grado di portarci a questo Livello”.
Ognuno di Noi deve arrivare a questo Livello, e più presto ci arriva più presto contagia anche gli Altri.
Formiamo una Catena di Consapevolezza, una Catena di Esseri Umani che hanno capito il Senso della Vita che non è quello di sopraffare gli Altri, né di dimostrare agli Altri che noi valiamo di più, poiché il Senso della Vita non è sfruttare gli Altri.
Il Senso della Vita è capire che Siamo su questa Terra per aiutare l’Evoluzione, e l’Evoluzione si serve di Ognuno di Noi.

 

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »