Problemi | Carla Parola Official website Problemi – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Problemi

 
Non ci sono Problemi che non possano essere risolti, ma la Cosa più interessante è non considerare i Problemi.
Può sembrare assurdo, può sembrare una Cosa impossibile da farsi, ma è così.
Questo è un Momento storico particolare, è un Momento energetico fortissimo, un Momento in cui le Vibrazioni della Terra stanno mutando e l’Accelerazione che tutti avvertite in ogni Campo porta i Problemi ad accelerarsi da soli.
Riescono ad accelerarsi tanto da annullarsi.
Davanti ad una Situazione, non cercate di vedere il Problema, cercate semplicemente di capire che cosa vi sta dicendo quella Situazione, che cosa vi vuole porgere, soprattutto che cosa vi vuole insegnare.
Concentratevi sull’Insegnamento piuttosto che sull’Evento negativo che la Situazione, a volte, ha in sé.
Se si riesce a concentrarsi su quello che è l’Insegnamento, tutto diventa estremamente più facile, estremamente più semplice.
E’ inutile che vi dica che l’Aiuto viene sempre dalla Parte Divina che è dentro di Voi, dalla Parte che vibra in Sintonia con il Tutto, non dalla Parte mentale che vi può portare a parcellizzare i Problemi, a volerli sviscerare.
Non è più Tempo di sviscerarli, è il Momento di non considerarli.
Ogni Situazione ha in sé un Insegnamento: siate così furbi, così svegli, così accorti da cercare subito l’Insegnamento invece di fermarvi ai Problemi, alle Noie, alle Situazioni pesanti che l’Evento porta con sé.
Può sembrare difficile, ma non lo è quando si capisce il vero Senso della Vita e vorrei che questo fosse un Messaggio teso a chiarirvi quali sono i giusti Modi di vivere.
Non c’è ne è uno solo, sono diversi, è necessario che ognuno trovi quello adatto a sé.
C’è il Modo di vivere introspettivo, quello leggero, quello superficiale, che è diverso da quello leggero, il Modo di vivere pesante, da Vittima, di chi si sente oppresso da tutti i Problemi del Mondo e non capisce che è la sua Incapacità ad accettarli che fa sì che questi Problemi siano sempre più numerosi e soprattutto abbiano sempre la stessa Matrice.
Non accettare quello che il Problema vuole insegnarci ha come Conseguenza quella di attirarsi gli stessi Problemi a Valanga, fino a che, presi da Sfinimento, dobbiamo per forza capire quello che la Vita ci vuole insegnare.
Allora diventa facile vivere, quando si è capito che l’Insegnamento è dentro ogni Evento che la Vita porge.
Questo Insegnamento non può essere che un Insegnamento di Evoluzione e ci viene porto dalla Vita con Amore, non con Rabbia, con Amore e noi, con Amore verso noi stessi, dobbiamo chinare il Capo e accettare l’Insegnamento.
Adesso parlo per chi ha già fatto un Percorso dentro di sé, per chi ha già messo molte Informazioni dentro, per chi ha capito che la Vita non è fatta solo ed esclusivamente di Materia, ma che lo Spirito c’E’ e urge per essere capito.
Chi ha fatto questo Percorso è ORA ad un Bivio: accettare quello che lo Spirito vuole, quello che porge come Insegnamento, ma relegarlo in una Parte della propria Vita, oppure capire che tutto è Spirito, come tutto è Materia, c’è Materia e Spirito, ma noi siamo un’unica cosa e quindi è ogni Attimo della Vita quello che noi dobbiamo gestire con Lungimiranza, con Consapevolezza, con la Capacità di analizzare l’Attimo dal Lato dello Spirito e non solo dal Lato della Materia.
Dobbiamo riuscire a fare di noi stessi una Unità e, fondamentale, è fare di noi una Unità ogni Attimo, non solo quando parliamo di Spirito o quando immettiamo Informazioni relative alla Spiritualità, quando ne parliamo, ne leggiamo o ne dibattiamo, ma è importante far sì che ogni Momento che viviamo sia pieno di questa Consapevolezza, di questa Spiritualità.
Anche nella Gestione delle cose pratiche non bisogna fermarsi alla Ricerca della Soluzione del Problema, ma capire perché il Problema è arrivato a noi, perché lo abbiamo attirato e quindi cercare di risolverlo, avendo capito l’ Insegnamento che quel Problema ha in sé.
Ripeto ancora che non è difficile, è però utile prestare la massima Attenzione, perché automaticamente la Mente vuole impossessarsi dell’Evento, vuole cercare di capirlo e gestirlo in Modo assolutamente pratico.
Allora scatta il Vittimismo, scatta la Rabbia, il Rancore, scattano dei Meccanismi che non hanno niente a che vedere con l’Insegnamento che quell’Evento ci vuole porgere.
L’Insegnamento è dentro ad ogni Evento, lo ripeto ancora, ed è necessario agire capendo proprio l’Insegnamento, perché è quello di cui l’Energia ha Bisogno.
Quando l’Energia ha Bisogno di Generosità, ha Bisogno di Pazienza, ha Bisogno di Fattività, ha Bisogno di una Generosità morale, più che mentale, molto più alta di quello che siamo soliti dare, etc…ecco che ci porge un Evento che noi non possiamo risolvere solo con la Mente, con il nostro consueto Modo di vivere, ma dobbiamo fare uno Sforzo ulteriore e questo perché l’Energia ha Necessità di potenziare quella Vibrazione.
Allora, torno a dire che se la Vita viene vissuta così, i Problemi non ci sono. C’è un unico Problema: capire dove è l’Insegnamento, ma questo non può essere un Problema, deve essere una Analisi, che sarà chiarissima se noi agiremo con Animo sereno, chiedendo sempre l’Aiuto della nostra Parte divina.
L’Insegnamento sarà allora chiaro e la Soluzione già dentro il Problema: che Dio d’Amore sarebbe quello che dà un Problema irrisolvibile?
Dio dà un Problema, o meglio noi ci attiriamo quel Problema che ha già in se la Soluzione.
Quando non la troviamo è perché siamo troppo tesi a voler gestire la Situazione con la nostra Parte mentale, senza lasciare Spazio a quello che di più alto, di più vero e di più capace di gestire le Situazioni è dentro di noi.
Per cui l’Esortazione è di fermarci a riflettere e approfittare di questo Momento così particolare, dove le Vibrazioni sono così forti, così coinvolgenti, per allinearci con loro e mettere veramente a tacere la Mente.
Questo è il Punto focale: mettere a tacere la Mente.
Soltanto così riusciamo a superare di botto i Problemi, perché arriviamo alla Soluzione del Problema senza cercare Strade tortuose, senza soffrire troppo, senza fare del Problema un Problema irrisolvibile.
E’ importante capire che non c’è un Evento problematico, ma solamente un Evento che porta con sé una Soluzione e un Insegnamento.
E la Soluzione si manifesta quando noi abbiamo capito l’Insegnamento.
Quindi Umiltà, Serenità, grande capacità di concentrarsi, non dibattere i Problemi con gli altri, ma capirli profondamente da soli, perché è dentro di noi che c’è la Capacità di capire.
Portare all’Esterno i Problemi li rende più gravi, li rende più concreti, li svilisce della Natura che hanno, che è l’Insegnamento e quindi ne fa delle Entità.
Questi Problemi diventano delle Entità autonome, perché condivise da altri e perché ognuno emette il suo Pensiero sull’Evento e quindi questo diventa sempre più grande, sempre più corposo. Ognuno può portare la sua Soluzione, può dire la sua Opinione, ma si perde quello che era all’Origine: un Evento attirato da noi perché attraverso l’Insegnamento che quell’Evento porta, noi possiamo far progredire la nostra Energia.

 

I commenti sono chiusi .

© 2019 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »