Relatività | Carla Parola Official website Relatività – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Relatività

Facciamo un Esercizio per fissare dentro di Noi la Vibrazione della Relatività.
Sappiamo già che siamo Portatori di Tutte le Vibrazioni, sappiamo che dentro di Noi c’è Tutto in quanto siamo Parte del Tutto.
Cerchiamo ORA di mettere in Evidenza la Vibrazione della Relatività.
Come fare per affrontare la Vita in Modo Relativo?
Relativo rispetto a che Cosa?
Relativo al Fatto che siamo Esseri Universali, che siamo composti di Energia e facciamo Parte dell’Universo.
Se osserviamo la Vita soltanto a Livello Microscopico, focalizzandoci cioè sul Breve Tratto che percorriamo su questa Terra, e ancor più se ci focalizziamo sull’Evento che in questo Momento, ORA, la Vita ci propone, allora perdiamo di vista la Relatività e Tutto diventa assoluto.
ORA in Modo rilassato dobbiamo cercare di percepirci, di pensarci Esseri dell’Universo: come un Pianeta, una Stella, noi siamo parte dell’Universo, siamo immersi nella Forza Universale, siamo accolti, diretti, gestiti dalle Stesse Regole Universali.
Come parte dell’Universo siamo grandiosi, usufruiamo di Forza, Energia, Lucidità e Consapevolezza immensa.
Nel percepirci universali c’è l’Assenza del Nostro Pensiero: la Stella non pensa ma agisce, reagisce alle Forze Universali.
Noi, Esseri Immensi, che diventiamo Relativi quando abitiamo la Materia, non dobbiamo dimenticare questa Grandezza di cui siamo portatori.
Gestire la Vita con Relatività non vuol dire non assumersi le Responsabilità, non analizzare gli Eventi o dare Poca Importanza a ciò che ci accade; vuol dire semplicemente capire che, fatto un Esame dell’Evento, analizzato e cercato l’Insegnamento che è insito nell’Evento, l’Evento ha raggiunto il Suo Scopo: insegnarci Qualcosa.
La Parte che segue è la Parte pratica, logica, della Gestione terrena dell’Evento, e qui deve subentrare immediatamente la Relatività.
L’Evento rispetto al Cosmo, all’Universo non è che un Attimo, un Piccolo Punto: è relativo.
Più ci sentiamo Parte dell’Universo e siamo consapevoli di essere permeati dalla Forza Universale, più la assorbiamo, ne siamo coscienti e quindi la possiamo usare.
Nella Relatività anche l’Ansia e la Paura o si annullano o diventano relative: non sono più assolute.
Fluttuando nell’Universo noi non temiamo Nulla: ogni Cosa è al suo Posto, ha una Funzione, non ci chiediamo Nulla, ma semplicemente SIAMO.
La Relatività ci porta al Distacco da Forme Morbose di Pensiero, crea Spazi per Nuove Acquisizioni, toglie Rigidità al Nostro Vivere e fa sì che sempre più noi possiamo fluttuare in Armonia con la Vita.
Non abbiamo Paura della Relatività, non temiamo di essere giudicati superficiali, ma sappiamo che dalla Relatività possiamo trarre un Grande Vantaggio: la Serenità, la Consapevolezza, l’Armonia, in quanto Vibrazioni che fanno Parte della Relatività.
Ogni Evento può essere vissuto sia come assoluto che come relativo:
– Assoluto deve essere il Nostro Impegno per capire che cosa ci sta insegnando, quali Emozioni muove dentro di Noi, quali Vibrazioni attiva;
– Relativo deve essere il Peso che noi diamo all’Evento in Sé, all’Evento concreto, pratico, all’Evento che dobbiamo necessariamente gestire su Base Terrena.
Per quanto l’Evento possa volere una Gestione attenta, puntigliosa, impegnativa, non si può dimenticare che la Gestione Pratica deve essere guidata dalla Parte Emotiva, ovvero quella che percepisce l’Evento come relativo.
La Relatività nella Gestione della Nostra Vita ci porta ad essere estremamente fluttuanti, non rigidi, permeati in Modo Consapevole dalle Forze Evolutive; queste trovano Spazio proprio nel Nostro fluttuare: non siamo rigidi, siamo aperti, fluttuanti e quindi possiamo accogliere queste Forze in Modo Ottimale.
Queste Forze ci aiutano, ci sorreggono anche sul Piano Pratico.
Le Soluzioni che non vediamo, che non troviamo perché oscure, future, sono già insite nell’Evento Stesso.
Vivendo l’Evento con Relatività noi facciamo scaturire queste Soluzioni, le attiviamo, le rendiamo concrete; le Casualità si creano, appaiono e… risolvono.
Se viviamo l’Evento in Modo Assoluto tutto diventa più difficile: l’Aiuto, l’Apporto di queste Forze è limitato, perché l’Assoluto, la Rigidità del Nostro Essere impedisce a queste Forze di manifestarsi appieno.
Sganciamoci dalla Terra, fluttuiamo in Modo Sereno, senza Paura o Ansia, convinti che la Relatività è Qualcosa che dobbiamo vivere e sempre tener Presente nel Nostro Agire.
Ricordiamoci ancora che siamo Parte dell’Universo, che la Vita sulla Terra è un Percorso e per non renderlo troppo pesante dobbiamo sempre fare Appello alla Relatività.

I commenti sono chiusi .

© 2019 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »