Risvegliare l’Energia | Carla Parola Official website Risvegliare l’Energia – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Risvegliare l’Energia

 

Per risvegliare l’Energia bisogna Innanzitutto divenire consapevoli di Essere Energia.
Se non partiamo da Questo Presupposto non riusciamo a risvegliare Nulla.
Per non tradire la Propria Natura di Essere Cosmico (e non solo e semplicemente Terreno), Ogni Individuo deve arrivare a percepirsi come Energia.
L’Essere Umano abita la Materia – che è Essa Stessa Energia – e ad un Diverso Livello Vibrazionale avverte in Sé quest’Energia.
Possiamo parlare di Sensazioni o Sentimenti, ma qui preferisco parlare di Istinto: dobbiamo Risvegliare l’Istinto, il Nostro Istinto Interiore.
Dobbiamo arrivare a percepire la Nostra Voce Interiore, che è l’Unica in Grado di guidarci.
Dall’Esterno possono arrivare Aiuti e Suggerimenti, Qualcuno ci può accompagnare nel Nostro Percorso, ma Nessuno può risvegliare la Nostra Voce Interiore se non Noi Stessi.
In che Modo?
Capendo di Essere Energia, capendo che Dentro Ognuno di Noi c’è una Voce che si manifesta come Espressione dell’Istinto.
Non c’è Persona che nella Propria Vita non abbia detto: “Lo sentivo, lo sapevo, lo pensavo, capivo che non era Giusto”, ma soprattutto: “Lo Sentivo che Non era Giusto”.
Noi cerchiamo di soffocare Questo Sentire perché spesso il Sentire è in Contrasto con il Volere della Mente e con le Aspettative degli Altri.
Cerchiamo così di soffocare l’Istinto, che però si ripresenta costantemente.
ORA è arrivato Veramente il Momento di Risvegliare l’Istinto Interiore, di dargli Spazio, Credito, di ascoltarlo sapendo che non potrà tradirci mai: Questo Istinto Siamo Noi, è la Parte più elevata di Noi, la Parte d’Amore che non ci può tradire o condurre su Strade Sbagliate, che non può darci Suggerimenti per farci Star Male, ma sempre e soltanto per farci riflettere ed accompagnarci verso Ciò che è Giusto per Noi.
Quando abbiamo capito, fissato nella Mente di Essere Energia e vogliamo ascoltare Questa Voce Interiore dobbiamo prima di tutto metterci in uno Stato di Grande Umiltà, di Grandissima Umiltà, e mettere la Nostra Mente al Servizio dell’Istinto, della Nostra Parte Superiore.
Dobbiamo capire fino in Fondo che molte Volte nella Vita annaspiamo perché vogliamo decidere usando Soltanto la Parte Razionale, considerando Solo Ciò che è Conveniente per Noi ed ignorando Quella Parte Interiore che ci fa vedere l’Altro Lato della Situazione.
Se però ci facciamo Piccoli come Bambini in Attesa di Aiuto e facciamo Silenzio Dentro di Noi, possiamo percepire Questa Voce.
La Nostra Mente DEVE tacere perché – come il Bambino che non sa dove andare e guarda il Genitore per avere Indicazioni – dobbiamo rivolgerci alla Nostra Parte più Profonda ed Elevata dell’Energia che Vibra a Livello Cosmico, che può e vuole guidarci.
Quindi con l’Umiltà e il Silenzio Quest’Energia, che si fa sentire continuamente attraverso il Nostro Istinto, ci potrà guidare dove è Giusto per Noi.
Ci vuole Fiducia nell’Istinto, e per averla dobbiamo pensare a quante Volte la Mente ci ha tradito, a quando abbiamo ragionato Solo con la Mente, convinti e sicuri di percorrere la Via Giusta, senza ascoltare l’Istinto che ci suggeriva di Cambiare Strada.
Sono Esperienze che Tutti abbiamo fatto e che non possiamo sottovalutare ma anzi ricordare, perché l’Infelicità non viene dagli Altri ma da Noi, allorché non aderiamo a Noi Stessi.
L’Istinto serve proprio a Questo: a portarci dove è Giusto per Noi.
Facciamoci Piccoli, sentiamoci veramente una Cellula di un Corpo Perfetto, Meraviglioso, e – così come la Cellula ha Tutto senza chiedere Nulla – anche noi sentiamoci veramente una Cellula di un Corpo Meraviglioso che provvede a Noi.
Non permettiamo alla Mente di interferire continuamente per soffocare l’Istinto ma, nel dare Spazio alla Mente, esaltiamola mettendola al Servizio dell’Istinto.
Quando l’Istinto ci suggerisce Qualcosa, la Mente deve realizzare Quel Qualcosa, e allora la Nostra Intelligenza e le Nostre Capacità di fare vengono valorizzate.
Se però usiamo la Mente per soffocare l’Istinto saremo sempre Esseri Infelici, continueremo a fare Esperienze che si riveleranno Fallimentari e ci troveremo poi a dire: “Lo sentivo, lo sapevo, prevedevo che sarebbe finita così…”
Abbandoniamoci veramente al Nostro Istinto e cerchiamo di coglierne Tutti gli Stimoli.
Ogni Volta che dal Nostro Interno arriva un’Informazione non soffochiamola: diamole Spazio, non permettiamo alla Mente di abbrutirla, avvilirla, scacciarla, perché Quella è l’Indicazione che deve essere seguita.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »