Sensi di Colpa | Carla Parola Official website Sensi di Colpa – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Sensi di Colpa

 

Colpevolizzare Se Stessi e gli Altri vuol dire non aver capito il Senso della Vita.
Non ci sono Colpe, ma semplicemente Esperienze.
Il Senso di Colpa, così come viene definito normalmente, attiene a Qualcosa che non andava fatto: un Atteggiamento che è stato volutamente Negativo nei Confronti di Qualcosa o di Qualcuno, a cui segue un Pentimento.
Questo è Tutto un Costrutto della Mente, un Modo di Ragionare che con l’Energia non ha Niente a che vedere.
Quando l’Individuo si rende Conto di aver agito in Maniera Ingiusta, non equa, inadeguata, ma si perdona, Non può più Avere Sensi di Colpa, perché il Perdono annulla la “Colpa”.
Se invece non si perdona, continuerà a macerarsi nel Senso di Colpa, mentre il più delle Volte la Situazione che è all’Origine del Senso di Colpa è ormai Lontana nel Tempo e come Tale non è più sanabile, per cui l’individuo si Tormenta a Vuoto.
La Persona che vive i Sensi di Colpa deve riflettere sul perché non ha capito l’Insegnamento insito in quell’Evento e si è invece fissata Solo sulla “Colpa”.
Se facesse un Gesto “Evolutivo” e capisse l’Insegnamento connaturato in quell’Evento, non avrebbe Nessuna Ragione di sentirsi in Colpa.
Si deve capire l’Insegnamento e perdonare Se Stessi perché in quel Momento si era ignari, non si pensava di fare del Male o – se si pensava di farlo – si avevano delle Motivazioni che Allora sembravano Giuste.
Annulliamo una Volta per Tutte il Senso di Colpa.
La Parola Colpa ha ucciso Moltissime Aspirazioni che potevano essere sane e giuste.
L’Essere Umano si è privato di un’Enorme Quantità di Esperienze sol perché le giudicava come Colpe.
Un’Assurdità Totale.
Lo ripeto ancora: non esiste la Colpa, esiste semplicemente l’Esperienza.
Quando il Gesto viene compiuto con Intenzione Negativa, si tratta di un’Esperienza Negativa.
Quando l’Individuo che ha vissuto un’Esperienza Negativa si rende Conto di quello che ha fatto, deve affidarsi alla Vita affinché lo metta in Condizioni di recuperare, di sanare ciò che ha commesso, ma questo può avvenire Soltanto quando l’Individuo ha già capito dentro di Sé l’Errore commesso, il perché lo ha commesso, le Ragioni che lo hanno portato a quel Comportamento, e si è Perdonato.
Solo allora – se lo ritiene Opportuno – la Vita fa riemergere quella Situazione affinché venga sanata anche sul Piano Materiale.
Non potrà mai essere sanata concretamente se Prima non è stata sanata Energeticamente.
Prima bisogna capire il Perché e poi ci potrà essere una Sanatoria “Esterna”, che comunque può anche Non essere necessaria perché l’Energia si nutre di Vibrazioni e non di Concretezza.
È inutile dire che vivere costantemente con i Sensi di Colpa equivale a Non Amarsi.
Non Amarsi vuol dire non aver capito lo Scopo della Vita, non aver capito Chi siamo e che Cosa facciamo su questa Terra.
Non voglio dilungarmi su Questo perché molto è stato già detto e scritto.
Solo un’Ultima Riflessione: facciamoci Piccoli, veramente piccoli.
Non lasciamo che anche il Senso di Colpa diventi per Noi una Forma di Protagonismo.
Non lasciamo che diventi un Alibi per non goderci la Vita e per non Progredire nella Nostra Crescita Interiore.
Non permettiamo al Senso di Colpa di zavorrare i Nostri Giorni.
Ed infine un’Ultima Esortazione: Vogliamoci Bene.

I commenti sono chiusi .

© 2018 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »