Stabilizziamo le Cellule | Carla Parola Official website Stabilizziamo le Cellule – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

Stabilizziamo le Cellule

Se l’Essere Umano non vive QUI ed ORA, ma vive pensando sempre a quello che è stato e a quello che sarà, non soltanto sbilancia il Suo Pensiero (fatto di ipotesi, rimpianti, ricordi), ma muovendosi in Dimensioni diverse perde anche il Presente, vivendolo senza Consapevolezza. E soprattutto – ed è questa la Cosa più pericolosa – a quel Punto le Cellule ricevono delle Informazioni che non sono attinenti al Momento.
Dovete pensare ad un Corpo che sta vivendo in QUEL Momento una Esperienza Inconsapevole, perché le Informazioni che incamera sono relative al Passato o a un Futuro che potrebbe essere o non essere.
Questo porta la Cellula ad oscillare, perché le viene a mancare la Stabilità del Presente.
Nascono così le Malattie.
L’Individuo ha la Propensione a non voler capire che la Vita è un’Esperienza che va fatta in Modo Consapevole e non Superficiale.
Ci sentiamo vivi perché siamo continuamente permeati da Pensieri.
Quando però il Pensiero non è consapevole, quindi non ci induce a pensare ORA, a ciò che stiamo facendo, che proviamo, ma ci conduce nel Passato o nel Futuro, questo Pensiero diviene la Base del Nostro Vivere ed è destabilizzante, perché le Cellule non seguono il Pensiero ma la Vibrazione emessa, e se questa non è consapevole – perché non è “del Momento” – la Cellula si sbilancia.
È bene conoscere Questo Meccanismo perché quando ricordiamo il Passato siamo convinti di essere consapevoli ma, nel ricordare, Noi “rimescoliamo” delle Vibrazioni che sono già state emesse; così facendo, le riportiamo in Vita ORA e le facciamo “contorcere” su Se Stesse, perché le carichiamo di Altre Vibrazioni (Rimpianto, Paura, Rabbia, Rimorso, Senso di Colpa o anche Gioia) che possiamo aver espresso in Quella Situazione, ma che ORA non può più essere percepita come Allora.
Ciò che è stato fatto Allora andrebbe “sigillato”, perché è già entrato nell’Energia. Se torna nuovamente in Campo provoca la “Contorsione” di Quella Vibrazione (perché gravata da Altre Vibrazioni) e tutto questo a Livello Cellulare genera Caos.
La Cellula non è in grado di vibrare armonicamente al Ritmo che le è proprio ORA: è come se invece di filtrare, metabolizzare, ecc. la Cellula fosse spinta a ricordare ciò che ha fatto o ad ipotizzare ciò che dovrà fare.
Tutto Ciò la destabilizza, ed è così che entra in tilt e si ammala.
Per evitare tutto questo è necessario convincersi che il Modo Giusto di vivere è quello di focalizzarsi su ORA.
Vivendo così ci vogliamo bene, perché non ci creiamo Dolori o Aspettative inutili, perché nell’ORA se c’è un Dolore è Solo Quello del Momento, ma se andiamo a sommare quello che potrebbe essere o quello che è stato, diventiamo un Ammasso di Dolore e basta.
Quando viviamo una Situazione – finanche pericolosa -concentrandoci su ORA, riusciamo a trovare la Soluzione Risolutiva molto più velocemente, perché non ci spostiamo Indietro pensando a quante Paure abbiamo già avute, né ci proiettiamo in Avanti ingrandendo l’Evento che carichiamo di ulteriore Ansia, talvolta arrivando persino ad ipotizzare una Disgrazia.
Rimanendo stabili, concentriamo ORA le Nostre Energie.
Pensate che cosa accadrebbe se davanti ad un Pericolo l’Istinto ci inducesse a scappare mentre noi indugiassimo a pensare se è meglio a Destra o a Sinistra, Avanti o Indietro… Saremmo perduti!
Invece dinanzi al Pericolo l’Istinto che ci guida è fortissimo e ci induce a fare ciò che è giusto affinché lo seguiamo ORA.
Questo vale per tutte le Situazioni.

I commenti sono chiusi .

© 2019 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »