TROPPO SICURI DI SE’ | Carla Parola Official website TROPPO SICURI DI SE’ – Carla Parola Official website
Ancora nessun commento

TROPPO SICURI DI SE’

Non Bisogna essere troppo Sicuri di sé, quando il Sé fa Capo alla Propria Mente. Non Bisogna avere Idee Preconcette, Certe, Sicure, quando queste, lo ripeto ancora, sono Frutto della Nostra Mente. Dobbiamo invece essere Certi, Certissimi della Voce che abbiamo Dentro: essa è Istinto Profondo che ci Guida nel nostro Vivere. È questa la Voce che Non dobbiamo Contraddire, perché ci indica la Strada che è più Giusta per Noi. Viviamo in un Mondo in cui la Società ha Creato Regole su Regole e non tutte queste Regole esistono per il Nostro Bene. Non tutte queste Regole ci Aiutano a stare Bene, ma spesso ci Imbrigliano, ci Soffocano, ci Deviano e, nella Migliore delle Ipotesi, ci Condizionano. Quando Sentiamo che Dentro di Noi c’è Rifiuto per una Modalità del Vivere che viene dall’Esterno, Dobbiamo avere il Coraggio di Rifiutare questa Modalità e di Ascoltare la nostra Voce Interiore. È molto Importante, Ora più che Mai. Questo è un Momento in cui è Tutto Vero ed è Tutto Falso, in cui tutto è Messo in Discussione e soltanto gli Sciocchi hanno le Idee Chiare, hanno Idee Fisse e sono Fermi nelle Proprie Posizioni, senza Possibilità di cambiare Idea, Senza dare la Possibilità alla propria Idea di Venire “Inquinata” da Idee Diverse. Inquinata Non vuol dire Sporcata. Indica invece Qualcosa che viene dall’Esterno, Qualcosa che si Immette nelle nostre Certezze per poi rimetterle in Discussione. Gli Sciocchi questo Non riescono a farlo, Non riescono ad Accedere a questo Meccanismo, perché Non voglio Smentirsi. Partono dal Presupposto di avere Ragione e dall’idea che la Verità sia la loro. Nessuno però ha la Verità, soprattutto per gli Altri. L’Unica Verità è quella che Noi Sentiamo Dentro, Per noi stessi. La Vita sa Quali Esperienze Dobbiamo fare e quali Possiamo Evitare e lo Segnala, dandoci una Indicazione Interiore, un Sussurro che Noi dobbiamo Sforzarci in tutti i Modi di Captare. Quindi voglio Darvi un Consiglio. Da un Lato, siate Aperti a tutte le Idee che vi vengono Porte e a Tutte le Possibilità di Cambiare il Vostro Pensiero, dall’altro, però, rimanete Fedeli a Voi stessi: Non al Vostro Pensiero, ma a Quel che sentite Dentro di Voi, perché è Giusto ed è ciò che vi farà sempre Fare le Scelte Giuste.
Sulle Scelte avrei Qualcosa da Dire, perché il Genere umano è sempre chiamato a Scegliere. Vivete in un Mondo Duale per cui la Scelta è sempre per Voi importante. Ma la Vita, la Parte Superiore di voi, la Parte che vi anima, ha già Scelto. Quello che Voi Credete di Scegliere è già stato Scelto. Tutti gli Eventi sono già Avvenuti. In Assenza di tempo, in un Eterno Presente, Tutto È contemporaneamente. Quindi, quando Voi Decidete di Scegliere, non fate Altro che Fare ciò che è già Deciso. Questo Non vi deve Deresponsabilizzare e quindi portarvi a Pensare che è Inutile qualunque Tipo di Scelta, perché Non è così. Nel Momento in cui Voi Pensate di Scegliere, avete Consapevolezza di quell’Evento, quindi dovete Impegnarvi per Decidere al Meglio, Ascoltando la vostra Voce Interiore. Tutto Questo lo dovete però Vivere in Modo Relativo, perché una Scelta è già stata Fatta su Altri Piani ed è già Compiuta, già Attuata. Questo non vi viene Detto per Destabilizzarvi, ma per Aiutarvi a Vivere la Vita in Modo Relativo. Non c’è Niente di Assoluto. a ciò anche il fatto di Cambiare Idea e Modificare le proprie Convinzioni è Segno di Maturità, Non di Debolezza. Davanti ad Argomentazioni Logiche, Sensate, a Fatti reali, anche se ho Pensato in un certo Modo, anche se ho Strenuamente Difeso il Mio Modo di Pensare, devo potere Lasciare quello Spiraglio alla Logica, alla Lucidità che mi Permette di cambiare Idea. Siamo davanti ad un’Umanità Spaccata e Soltanto chi riuscirà ad essere Lucido, chi avrà Voglia di star Bene, – cosa che non può essere data dall’avere delle Idee Preconcette -, Soltanto questo sarà in Grado, Non solo di Cambiare Idea o di Fortificare le Proprie Idee, se lo ritiene Giusto, ma sarà anche in grado di Vivere in Modo Sereno, Costruttivo, Consapevole. Chi si Aggrappa alle proprie Idee per Partito Preso, sarà invece Colui che subirà Danni nel suo Vivere. Non perché Altri Infieriranno contro di Lui, ma perché sarà Lui stesso a Procurarsi dei drammi nella Vita, perché la Vita Non punisce, ma ci vuole Fluidi, Aderenti a Lei. Ci vuole nella Verità, anche se è una Verità Relativa, lo ripeto, Relativa ad Ognuno di Noi. Quando questa Verità Personale viene Offuscata, Impedita dal nostro Modo di Ragionare, Rigido, Intollerante, Non Logico, la Vita si incarica di fornirci la Prova del nostro Errore, del nostro Modo Errato di vedere le Situazioni. E Non lo fa in Modo “Gentile”, ma lo fa in Modo Determinato, Forte. E Più Noi siamo Rigidi, più Assorbiamo Male il Colpo.
Il Consiglio che voglio Darvi è Quello di Non pensare Troppo, di lasciarvi Fluire nella Vita, Attimo per Attimo, Attenti soprattutto alla Vostra Voce Interiore, al Vostro Istinto. Attenti soprattutto a Non lasciarvi Condizionare da Verità che Non sentite Vostre, che possono Soddisfare la Vostra Mente, ma che Interiormente Non vi danno Pace. Se non Vi danno Pace Vuol dire che Sono Verità che appartengono ad Altri, Non a voi. Ricordatevi sempre che la Verità, su questa Terra, È Relativa. Non c’è la Verità Assoluta. Perché Ognuno ha il suo Percorso, il suo Vissuto, il suo Tipo di Energia, di Frequenza e quindi Ognuno può vedere in un Evento una Verità che Altri Non vedono. Non per Stupidità, non per Cecità, semplicemente perché Non appartiene al proprio Stato Vibratorio. Si ha quindi Bisogno di una Verità diversa, perché si devono fare Altre Esperienze. Tutto Questo deve portare alla Tolleranza Reciproca che Predispone poi ad un Amore verso tutti, un Amore soprattutto Basato sul Rispetto. Questa Frequenza, questa Vibrazione del Rispetto, che è così Sottovalutata, così poco Esercitata, Dovrebbe invece Essere il Fondamento del Vivere Civile.

I commenti sono chiusi .

© 2022 Carla Parola Official website. All Rights Reserved // Onami Media

Translate »